scania-10650-001-edit

Abbasso i consumi di carburante!

L’alto costo del carburante e la crescente esigenza di ridurre le emissioni di CO2 hanno spinto il costruttore di autocarri Scania a individuare nuove forme di efficienza. Ecolution by Scania è una soluzione.

Testo Cari Simmons Foto Scania

Cuscinetti ad alta efficienza energetica Unità mozzo ruota Altri servizi Autocarri e rimorchi

Fatti

Sempre più ecologici

Con l’inasprimento delle restrizioni governative in materia di emissioni di CO2 previsto dalle norme Euro 6 e da altre direttive, la Scania ha adeguato i propri veicoli per essere leader nell’efficienza energetica. La SKF ha fatto enormi progressi nella stessa direzione.

La Scania e la SKF hanno un rapporto che dura da circa venti anni. A Göteborg, la SKF ha un team interamente dedicato all’assistenza di questo importante cliente, di cui è il maggior fornitore di cuscinetti e unità cuscinetto, i quali trovano applicazione in ruote, cambi e trasmissioni. Oltre ai cuscinetti con diametro del foro da 80 a 120 mm, la SKF fornisce tenute e lubrificanti.
Per aiutare i clienti a raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica, la SKF ha sviluppato i cuscinetti E2 (Energy Efficient). Peter Olsson, Global Account Manager della SKF, dice: “Questi cuscinetti sono caratterizzati da minore peso e minore attrito. La SKF fornisce anche tenute a basso attrito. Complessivamente, queste soluzioni offrono un minor consumo di carburante. Inoltre, le tenute e i lubrificanti ottimizzati contribuiscono a prolungare la durata dei cuscinetti”.
L’esecuzione ottimizzata dei cuscinetti e la qualità superiore hanno portato a una durata nominale dei cambi di un milione di chilometri; solo dieci anni fa tale durata si attestava a 300.000 chilometri.
“A completare il quadro, la Scania vuole consegne giornaliere e just-in-time”, precisa Olsson. “La SKF non ha mai causato un fermo nella produzione della Scania. Ne siamo molto orgogliosi”.

Link correlati

Scania

Contatto vendite

Peter G. Olsson, Peter.G.Olsson@skf.com

La connettività si applica ormai a qualsiasi cosa, veicoli compresi. Una delle ultime tendenze è collegare i veicoli con servizi e soluzioni per aumentarne l’efficienza energetica e raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. Non ultimo, per fidelizzare il cliente.

Figlia di questa tendenza, il concetto Ecolution by Scania continua a mietere consensi. Oggi, quasi il 90 percento degli autocarri Scania circolanti in Europa ha adottato questa soluzione. Ottimizzando le specifiche dei veicoli, la formazione e la motivazione dei conducenti, nonché la manutenzione, i clienti possono minimizzare il consumo di carburante e aumentare la durata dei veicoli, a tutto vantaggio dei costi. Senza trascurare l’impatto positivo sull’ambiente derivante dalla riduzione delle emissioni di CO2.

Ecolution by Scania comincia con il servizio di gestione della flotta, Scania Fleet Management – una scatola nera installata nel veicolo. In sintesi, un computer di bordo comunica alla Scania i dati di monitoraggio di parametri come lo stile di guida e l’uso di carburante, i quali serviranno come base per le azioni di miglioramento.

“Incontriamo i clienti più volte nel corso dell’anno per conoscere meglio le loro esigenze e per aiutarli a raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica”, dichiara Jon Månson, capo del settore Development of Intelligent Solutions, Connected Services and Solutions. “Il tutto è reso possibile attraverso l’analisi di una serie di parametri”.

Il comportamento di guida incide direttamente sul consumo di carburante. Per questo la Scania aiuta i conducenti a ottimizzare le loro capacità. Caroline Ede, responsabile vendite e implementazione dei Fleet and Driver Services della Scania, spiega che, innanzi tutto, i conducenti completano una sessione teorica, finalizzata al miglioramento dello stile di guida. Al termine di questa, devono seguire una sessione pratica con l’ausilio dello strumento Scania Wickit, attraverso il quale ricevono un feedback in tempo reale sul loro effettivo modo di guidare. Successivamente, ogni mese viene tenuta una sessione telefonica di 20 minuti. “Confrontando la prima e l’ultima sessione, vediamo enormi miglioramenti nella guida, che portano a una maggiore economia”, dice.

Secondo Ede, esistono vari modi per risparmiare carburante quando si guida. Per esempio, alzando il piede dall’acceleratore quando si procede in discesa.

“Anche utilizzare la funzione cruise control fa risparmiare. Anticipando cosa sta per succedere sulla strada, non è necessario azionare a lungo i freni, a tutto vantaggio dei consumi. Per gli autocarri valgono gli stessi principi delle auto, solo che gli effetti sono maggiori”.

I risparmi sono consistenti. Prove eseguite da un operatore svedese, che viaggiava con carichi da 56 tonnellate, hanno evidenziato una riduzione del consumo di carburante da 48 a 35 litri per 100 chilometri con l’adozione del concetto Ecolution by Scania.

In Svizzera, un operatore che viaggiava con carichi inferiori, ha risparmiato circa il 10 percento.

“Il carburante incide in media per il 35 percento sui costi degli autotrasportatori europei”, sostiene Ede. “Una riduzione del 10 percento si traduce in un enorme risparmio per i clienti”. Aggiunge Månson: “I margini delle imprese di trasporti sono estremamente bassi. Se riuscissimo a ridurre il consumo di carburante attraverso una minore usura e una maggiore durata del veicolo e dei suoi componenti, grazie a manutenzioni regolari, ecc., potremmo aiutare gli operatori a raddoppiare il risultato ante oneri finanziari”.

Con i dati forniti da Ecolution, la Scania può inoltre capire quali sono i componenti da sostituire, così da renderli disponibili per i clienti e ridurre i tempi di fermo dei veicoli. “Più informazioni abbiamo e meglio riusciamo a organizzare la manutenzione con i componenti giusti, al momento giusto”, precisa Månson.

La connettività porta con sé anche altri benefici: “Grazie alla connettività di Ecolution, in caso di furto gli operatori possono rintracciare i propri veicoli”, fa notare Månson, che sottolinea anche l’aspetto sicurezza: “Guidare meglio, salva la vita”.

Motrice con semirimorichio Scania G 420 4x2 Highline. Formazione dei conducenti Scania.

Contenuto correlato