flowserve-1

Formazione personalizzata

L’industria del petrolio e del gas impone speciali requisiti alle pompe impiegate in produzione e nella rete di condotte. Affidabilità, durata e flessibilità sono i must per gestire la movimentazione e il controllo dei fluidi.

Testo Claudia B Flisi Foto Maurizio Camagna

Erogazione di elettricità, gas e acqua Altri prodotti e servizi Addestramento

Fatti

Flowserve

Fondata nel 1790 con il nome Simpson & Thompson, esiste come Flowserve dal 1997 in seguito alla fusione di due imprese leader nel settore della movimentazione e del controllo dei fluidi– BW/IP e Durco International, fondata in Italia nel 1922 come Worthington Srl.

Società di capitali: quotata alla Borsa di New York.

Sede: Il quartier generale della Flowserve è a Irving, Texas, USA; la sede italiana (Worthington Srl Flowserve) è a Desio (MB).

Produzione: A livello mondiale: pompe industriali ingegnerizzate, tenute, valvole, oltre a una gamma di servizi per la gestione dei fluidi; in Italia: pompe per l’industria del petrolio e del gas.

Numero dipendenti: 18.000 nel mondo; 530 in Italia.

www.flowserve.com

Contatto vendite

Giordano Tremolada, Giordano.Tremolada@skf.com

Un progetto efficace e componenti di alta qualità non bastano a garantire l’affidabilità. Per ottenere prodotti eccellenti e duraturi non si può prescindere dalla formazione. Ne è convinta la Flowserve, una delle aziende leader nella produzione di pompe e servizi di gestione dei fluidi, che ha fatto della formazione una priorità assoluta.

“Crediamo fortemente nel miglioramento continuo come leva per il successo”, dichiara l’ing. Federico Fella, responsabile del centro di Desio (MB), uno dei sei centri globali per la formazione della Flowserve.

“Sviluppare le nostre risorse è il miglior modo per restare competitivi”.

Costruito nel 2010, il moderno centro didattico accoglie partecipanti da tutta Europa e affianca lo stabilimento di produzione di pompe per l’industria del petrolio e del gas. È formato da aule, dimensionate per accogliere fino a 20 persone, e da laboratori per lo svolgimento di esercizi pratici di tipo statico e dinamico.

Ogni anno partecipano ai corsi diretti da Federico Fella dalle 400 alle 500 persone. I corsi più richiesti sono quelli che trattano i principi di funzionamento di pompe centrifughe e tenute meccaniche e l’analisi dei sistemi di pompaggio.

Accanto all’offerta sistematica, la Flowserve elabora anche corsi di formazione personalizzati, ritagliati sulla base di particolari esigenze non coperte dai corsi standard, che sono state ravvisate da manager, personale di staff e delle risorse umane (HR). “Sulla formazione standard decidono i manager e lo staff HR, ma per i corsi di carattere tecnico chiediamo la consulenza di Federico Fella”, commenta Federica Meda, che fa parte del settore HR dell’azienda. “Stabiliamo insieme le esigenze e lui ci dà gli input tecnici”.

Nel 2013, si era reso necessario un corso sui cuscinetti impiegati nelle pompe Flowserve, incentrato sull’individuazione e la risoluzione dei problemi nelle applicazioni dell’industria del petrolio e del gas. Essendo l’affidabilità fondamentale, i cuscinetti per le pompe devono essere in grado di operare in presenza di temperature elevate e forti vibrazioni, oltre a far fronte alla normale usura. Scegliere i cuscinetti più idonei per una data applicazione non basta, bisogna infatti anche montarli correttamente. Il mancato impiego degli strumenti idonei da parte di un tecnico, o la sua impreparazione rispetto all’applicazione, o in materia di lubrificazione, esecuzione dei cuscinetti, ultimi sviluppi, regole di sostituzione, ecc., dà luogo a un montaggio inadeguato.

Il corso, elaborato congiuntamente da Flowserve e SKF, ha trattato questi argomenti. In particolare è stata data attenzione al montaggio dei cuscinetti, alla scelta delle dimensioni, alla lubrificazione e all’analisi delle cause all’origine dei guasti. Un’intera sessione è stata dedicata allo studio di casi reali, elemento fondamentale per individuare e risolvere i problemi. “Abbiamo chiesto a gruppi di partecipanti di esaminare alcuni cuscinetti danneggiati – racconta Fella – e li abbiamo invitati a stabilire quali ritenevano fossero le cause dei guasti e quali le possibili soluzioni”.

“Le foto dei cuscinetti danneggiati sono utili, ma vogliamo che i nostri studenti possano toccare con mano”, sottolinea Fella. Al termine delle presentazioni, il docente ha orientato la discussione per mettere i partecipanti nella condizioni di rendersi pienamente conto delle reali cause all’origine dei guasti.

Avviati nel 2013, i corsi, della durata di due giorni, sono stati limitati a un massimo di 10 studenti per permettere a ognuno di fare al meglio le esercitazioni pratiche. I partecipanti erano tutti addetti alla manutenzione, oltre ad alcuni ingegneri.

Finora le valutazioni sono state eccellenti, come riferisce Alessandra Borroni, del settore HR. I test, costituiti da quesiti a risposta multipla e somministrati al termine dei corsi per valutarne l’immediata efficacia, sono stati superati da tutti i partecipanti, che hanno risposto correttamente ad almeno l’80 percento delle risposte. È ancora prematuro misurare l’efficacia dell’addestramento sul campo, ma, come dice Meda, “i responsabili delle persone che hanno partecipato si definiscono comunque molto soddisfatti”.

Esperienza pratica
La SKF offre ai clienti di tutto il mondo una vasta gamma di corsi di formazione, che vanno dalla scelta dei cuscinetti alla strategia, dall’affidabilità all’analisi delle cause all’origine dei guasti. I clienti possono scegliere la modalità a loro più consona: presso i centri regionali SKF, così come presso le proprie sedi oppure on line.

L’offerta di formazione SKF a livello europeo tratta le applicazioni generali dei cuscinetti. Le specifiche esigenze della Flowserve hanno quindi richiesto la collaborazione tra gli esperti delle due aziende per formulare un corso personalizzato inerente alle applicazioni di pompe.

Affinché il corso fosse ancora più caratterizzante, sono stati scelti i cuscinetti impiegati, oltre che nelle pompe Flowserve, anche nelle applicazioni del settore petrolifero e del gas. Sono state inoltre esaminate le norme legislative vigenti nel settore specifico.

Il risultato ha prodotto una sessione di formazione superiore a un corso generico, ma che può essere facilmente modellata in base alle esigenze di altri settori industriali in cui ci siano applicazioni di pompe e compressori.

Da sinistra a destra: gli ingegneri Federico Fella, Flowserve, Andrea Nocita, Sviluppo Piattaforma Servizi della SKF e Simona Allio, Responsabile del Team SKF Engineering.Federica Meda, del settore HR della Flowserve.

Contenuto correlato