Silenzio a Wuppertal

Silenzio a Wuppertal

Testo Erik Aronsson
Foto Stefan Tesche-Hasenbach, WSW & SKF

Lubrificanti Ferrovie

La ferrovia sospesa di Wuppertal, in Germania, che dal 1901 trasporta passeggeri a un’altezza massima di 12 metri, è conosciuta in tutto il mondo. Alla fine del XIX secolo, il centro di Wuppertal era densamente costruito, tanto che i progettisti di questa speciale ferrovia, disponendo di uno spazio molto esiguo a terra, pensarono a una soluzione “aerea”. L’unica possibilità per creare una linea di trasporto pubblico era, infatti, sormontare il fiume Wupper, da cui prende nome la città.

Oggi la ferrovia sospesa si snoda lungo 13,3 chilometri, 10 dei quali direttamente sopra il fiume. Su questa linea corrono 22 treni formati da 3 sezioni. Nelle ore di punta la frequenza è di un treno ogni 10 minuti. In alcuni tratti i treni corrono così vicino alle abitazioni che l’operatore WSW (Wuppertaler Stadtwerke) ricerca un’elevata silenziosità di funzionamento. Per questo è stata adottata l’innovativa soluzione SKF EasyRail Airless per la lubrificazione dei bordini di guida delle ruote, che riduce l’attrito tra bordini delle ruote e rotaia, con una netta riduzione anche delle emissioni sonore.

Contatto vendite

evolution@skf.com

Il sistema forma un ­circuito nel quale il lubrificante, contenuto in un’apposita ­pompa- serbatoio, viene dosato tramite una pompa elettromagnetica, la quale applica il lubrificante in quantità definita sul bordino della ruota senza utilizzare aria compressa.

Il sistema forma un ­circuito nel quale il lubrificante, contenuto in un’apposita ­pompa- serbatoio, viene dosato tramite una pompa elettromagnetica, la quale applica il lubrificante in quantità definita sul bordino della ruota senza utilizzare aria compressa. Questa unità di pompaggio-ugello è dotata di un riscaldatore che assicura la corretta quantità di lubrificante anche in presenza di temperature molto basse.

Thomas Kaulfuss, technical operations manager della WSW definisce ­eccellente la collaborazione con SKF. “È stato un grande lavoro di squadra, che ci ha ­permesso di raggiungere l’obiettivo di ridurre al minimo la rumorosità”, ha dichiarato.

Contenuto correlato