A winning combination

Combinazione vincente

Dopo vent’anni di crescita, il gruppo cinese Shanghai Keda Heavy Industry è oggi un’impresa privata che produce su larga scala. Grazie alla fattiva collaborazione con la SKF, l’azienda punta al miglioramento dei prodotti che la porteranno a un ulteriore sviluppo.

Fatti

Cuscinetti SKF orientabili a rulli con tenute incorporate

La SKF ha fornito alla Keda una soluzione con cuscinetti orientabili a rulli con tenute incorporate che estende al durata di esercizio dei rulli dei nastri trasportatori e, di conseguenza, offre maggiore affidabilità e sicurezza e una riduzione dei costi di manutenzione.

Link correlati

Shanghai Keda Heavy Industry Group Co., Ltd.

Contatto vendite

James Zhang, James.Zhang@skf.com

Nel 1994, con l’apertura dell’economia cinese, Li Ping aveva fondato a Qingpu, un quartiere periferico di Shanghai, lo Shanghai Keda Heavy Industry Group, con un capitale iniziale di circa 6.000 euro. A distanza di vent’anni, il gruppo ha conquistato una posizione di preminenza nell’industria nazionale dei nastri trasportatori, con un fatturato annuo di 260 milioni di euro.

“Lo sviluppo di un’azienda è determinato dai suoi leader”, dichiara Li, presidente della Keda. Negli anni 2008 e 2009, l’innalzamento del costo dell’acciaio aveva costretto molte società a rivedere i prezzi e le date di consegna dei contratti già stipulati per cercare di limitare le perdite. Il gruppo Keda aveva invece scelto di mantenere fede agli impegni presi.

Secondo Li, la fiducia è tutto. La decisione aveva fatto guadagnare all’azienda l’apprezzamento e il rispetto dei clienti e di altri operatori del settore. E gli ordini erano arrivati copiosi, sia dal mercato interno sia da quello internazionale.

Il mercato internazionale rappresenta oggi il 45 percento circa del fatturato annuale della Keda.

Di tutti i progetti internazionali, quello che aveva più preoccupato Li era la collaborazione con la Vale, il maggiore produttore mondiale di minerale di ferro, per il progetto multimiliardario CLN, nello stato brasiliano del Maranhão.

Molti operatori industriali dubitavano che l’azienda avesse le capacità per assolvere all’incarico. Ma, a dimostrazione dell’ambizione e della tenacia delle imprese private cinesi, Li era riuscito a ridurre i tempi di consegna a 200 giorni – molti meno dei 380 richiesti dalla Vale. La parte del progetto CLN di competenza della Keda era stata infine ultimata con successo e resa operativa con un mese di anticipo.

David Jiang, product manager cuscinetti orientabili della SKF China, afferma che “Keda ha stabilito un nuovo standard per l’industria dei nastri trasportatori”.

Dice Li: “Dato che la nostra azienda punta esclusivamente ai mercati di fascia alta, dobbiamo avvalerci di fornitori eccellenti, che siano in grado di offrire i prodotti e i servizi migliori. Preferiamo instaurare collaborazioni a lungo termine e apprezziamo molto il supporto tecnico che i fornitori ci offrono”.

La SKF collabora con la Keda per soddisfare i requisiti dei clienti finali in termini di qualità dei prodotti e affidabilità delle consegne. L’obiettivo è quello di ottenere il più possibile risultati vantaggiosi per tutti.

Nel 2013, per esempio, la SKF aveva fornito alla Keda un grosso quantitativo di cuscinetti dei tipi orientabili a rulli con tenute incorporate, a rulli cilindrici e radiali a sfere per un progetto che riguardava la fornitura di nastri trasportatori per una miniera di carbone in Mozambico. La SKF aveva anche fornito i cuscinetti orientabili a rulli per il progetto del terminal di Dushan nel porto di Jiaxing.

Le prestazioni offerte dai cuscinetti SKF risultano, a detta di Li,  eccellenti e adeguate ai progetti della Keda. Sia l’azienda che i dipendenti hanno beneficiato di specifici programmi di formazione di carattere tecnico messi a punto dalla SKF. Li spera in una maggiore estensione di questi programmi in futuro.

Keda ha riscontrato che i cuscinetti SKF orientabili a rulli con tenute incorporate offrono un importante vantaggio, poiché consentono di prolungare notevolmente la durata di esercizio dei rulli trasportatori.

“In passato eravamo erroneamente convinti che i cuscinetti aperti fossero gli unici a offrire la possibilità di aggiungere agevolmente il grasso lubrificante”, osserva Li. “In realtà, se il grasso è sigillato all’interno del rullo, la polvere e le altre sostanze contaminanti non possono penetrare, prolungandone così la durata di esercizio.

Questo si traduce in una consistente riduzione dei costi per i clienti della Keda. Attualmente l’azienda cinese collabora con gli esperti della SKF alla riprogettazione dei rulli per ottenere risultati ancora migliori.

Dal 2013 la Cina registra una contrazione nella domanda di nastri trasportatori. Li, che definisce questo come un periodo di “rimescolamento”, intende rafforzare la collaborazione della sua azienda con la SKF e gli altri fornitori per affrontare le difficoltà del momento.

Shanghai Keda Heavy Industry Group

Principale produttore di nastri trasportatori della Cina, il gruppo Keda ha registrato un rapido sviluppo fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1994. Attualmente conta quattro stabilimenti, che occupano una superficie complessiva di 120.000 metri quadrati, e più di 600 dipendenti. Nel 2014 l’azienda ha registrato un fatturato superiore ai 260 milioni di euro e una crescita media annua compresa tra il 30 e il 50 percento. Il gruppo è concentrato sul mercato di fascia alta, come grandi porti, terminali e miniere. I suoi prodotti vengono esportati in Brasile, Australia e diverse nazioni africane. L’azienda prevede di ampliare l’attività nel campo dell’industria estrattiva del carbone. Nell’agosto 2014 ha istituito una nuova joint venture a Datong, la seconda città in ordine di grandezza della provincia cinese di Shanxi, soprannominata la “città del carbone”.
en.kdhi.net

 

Contenuto correlato