L’ascensore per navi visto dalla cima della Diga delle Tre Gole.

Un ascensore monumentale

Si trova in prossimità della Diga delle Tre Gole ed è l’ascensore per navi più grande e complesso del mondo. SKF ha curato alcuni aspetti importanti del progetto collaborando con il Changjiang Institute of Survey, Planning, Design and Research, che è responsabile della progettazione.

Testo Xu Xiao
Foto Getty Images

Soluzioni navali

Per chi lo vede per la prima volta, l’ascensore per navi presso la Diga delle Tre Gole ha l’aspetto di un enorme edificio.

Capace di sollevare navi da 3.000 tonnellate fino a un’altezza di 113 metri, con le sue 15.500 tonnellate di peso complessivo è l’impianto di sollevamento per navi più grande e complesso del mondo.

La ricerca teorica su questo impianto, parte finale del Progetto delle Tre Gole, risale agli anni ‘50. Completato nel 2007, il progetto è passato alla fase di esercizio sperimentale nel settembre 2016.

Yu Qingkui, project manager dell’ascensore per navi del Changjiang Institute of Survey, Planning, Design and Research (CISPDR), affiliato alla Yangtze River Water Resources Commission, ­sostiene che questo dispositivo ha lo scopo di migliorare la velocità delle navi lungo la diga sul fiume Yagtze. Infatti, come dice, il “viaggio” in ascensore di una nave da 3.000 tonnellate dura appena 50 minuti circa, mentre prima, con il sistema di chiuse a cinque rampe, ci volevano 3,5 ore.

L’ascensore per navi delle Tre Gole si solleva fino a un’altezza massima di 113 metri per consentire il passaggio di navi da 3.000 tonnellate.

L’ascensore per navi delle Tre Gole si solleva fino a un’altezza massima di 113 metri per consentire il passaggio di navi da 3.000 tonnellate.

La sicurezza delle navi dipende necessariamente dalla sicurezza dell’ascensore. Il peso della piattaforma e l’altezza di sollevamento impongono, come spiega Yu, un bilanciamento di precisione. L’ascensore per navi è dotato di un sistema a contrappeso che provvede a bilanciare il peso della piattaforma, mentre un meccanismo pignone-cremagliera ne guida il movimento.

Il contrappeso da 15.500 tonnellate, pari al peso della piattaforma a pieno carico, è suddiviso in 16 parti uniformemente distribuite nelle torri gemelle ai lati della piattaforma. Il contrappeso è connesso alla piattaforma tramite un sistema a 256 funi che scorrono attraverso 128 ­pulegge doppie poste alla sommità delle torri. Ciò garantisce il perfetto bilanciamento del contrappeso e della piattaforma, a prescindere dalla posizione di quest’ultima. Lungo l’intera altezza delle torri sono installate quattro cremagliere su cui scorre la piattaforma. Il movimento è assicurato da quattro pignoni che ingranano con queste cremagliere.

Ogni pignone è azionato da due motori elettrici. Tutti gli azionamenti sono interconnessi attraverso alberi di sincronizzazione posti sotto la piattaforma.
Grazie al sistema a contrappeso, i pignoni e le cremagliere devono reggere solo carichi da circa 400 tonnellate anziché da 15.500, a tutto vantaggio di una maggiore efficienza e di minori costi per l’energia.

Sebbene il contrappeso assicuri il bilanciamento della piattaforma, si rende comunque necessario un sistema di sicurezza che impedisca il benché minimo incidente. Su consiglio degli esperti, il CISPDR ha adottato un meccanismo di sicurezza formato da un gruppo irreversibile madrevite-vite con filettatura corta. Quando la piattaforma è sottoposta a uno sbilanciamento, le unità di azionamento si arrestano e il meccanismo di sicurezza provvede a bloccarla verticalmente, impedendo così catastrofici incidenti.

Pulegge a gola doppia del sistema di contrappeso equipaggiate con i cuscinetti orientabili a rulli SKF Explorer.

Pulegge a gola doppia del sistema di contrappeso equipaggiate con i cuscinetti orientabili a rulli SKF Explorer.

SKF Explorer

SKF ha fornito i cuscinetti orientabili a rulli SKF Explorer per il meccanismo di salita dell’ascensore per navi del progetto delle Tre Gole. Grazie alla geometria interna ottimizzata e alla finitura superficiale migliorata, è stato possibile ridurre l’attrito, lo sviluppo di calore, l’usura, la rumorosità e soddisfare i requisiti di precisione dell’apparecchiatura.

SKF ha anche fornito il grasso per carichi elevati, che offre un’eccellente resistenza all’acqua. Questa proprietà, insieme all’impiego dei cuscinetti SKF Explorer, permette di prolungare notevolmente gli intervalli di manutenzione.

Sono di SKF anche le soluzioni di tenuta per i supporti e altri componenti critici per l’ascensore per navi delle Tre Gole.

SKF Explorer è un marchio registrato del Gruppo SKF.

Dopo attenta valutazione delle possibili alternative, il CISPDR ha scelto i cuscinetti orientabili a rulli e i cuscinetti assiali SKF per il sistema di contrappeso, gli azionamenti e il meccanismo di sicurezza. Sono di SKF anche gli snodi sferici per i cilindri idraulici e il sistema tendifune della piattaforma, che fanno sì che il sistema di sollevamento operi in modo sicuro e affidabile.

Per migliorare l’efficienza nella manutenzione, SKF ha anche fornito le ­ghiere idrauliche e le pompe idrauliche, oltre a vari attrezzi per il montaggio e lo smontaggio.

CISPDR, che ha avuto con SKF una notevole collaborazione tecnica sin dalle prime fasi del progetto, ne riconosce l’alta qualità dei prodotti e servizi.

Freddy Pan, responsabile del segmento idroelettricità SKF, spiega che la China Three Gorges Corp. è un cliente chiave, al quale dal 2012 l’azienda fornisce consulenza tecnica e servizi in loco per l’esercizio e la manutenzione dell’impianto di sbarramento.

SKF è molto affidabile e puntuale nelle consegne.
Yu Qingkui, project manager dell’ascensore per navi delle Tre Gole

Nel 2014 è iniziata una cooperazione formale tra le due aziende, scaturita, come dice Yu, dall’eccellente prestazione dei prodotti. “Siamo soddisfatti dei prodotti SKF, che è un’azienda molto affidabile e puntuale nelle consegne”, commenta.

La cooperazione con SKF si va ampliando. Infatti, oltre ai cuscinetti, l’azienda offre ora anche le soluzioni di tenuta per i supporti e altri componenti critici. E, dopo la messa in funzione formale dell’ascensore, la Three Gorges acquisterà da SKF anche le parti di ricambio.
     

Contatto vendite

evolution@skf.com

“Siamo orgogliosi di lavorare per un progetto come quello della Diga delle Tre Gole, che è famoso in tutto il mondo”, dichiara Pan di SKF. “Abbiamo contribuito a risolvere molti problemi riguardanti l’ascensore per navi, rendendo possibile l’impossibile. Questa collaborazione è diventata un punto di riferimento per l’industria ed è di mutuo vantaggio”.

Contenuto correlato