Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace di Parigi,

Volare alto

Dal 17 al 23 giugno 2019 si è svolto a Parigi il 53° Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace, che ha visto la partecipazione di 2.453 espositori e 316.470 visitatori. Tra i lanci di nuovi prodotti, l’A321XLR di Airbus, una variante di lungo raggio dell’A321neo, e la nuova variante STOL (decollo e atterraggio in poco spazio) dell’ATR 42-600, il 42-600S.

Testo Erik Aronsson
Foto Kwok-Keung Cheng

Industria aerospaziale

Nell’edizione 2019 del Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace di Parigi, SKF ha presentato le sue recenti innovazioni tecnologiche per velivoli ad ala fissa, elicotteri, motori e riduttori, oltre a servizi integrati di livello Industry 4.0 che coprono l’intera durata di esercizio dei componenti.

“Con il suo vasto assortimento di prodotti specialistici e l’orientamento allo sviluppo di nuove tecnologie e alla sostenibilità, SKF è il partner ideale per l’intera durata di esercizio degli asset”, dichiara Philippe Peroz, Aerospace Business Unit Manager di SKF. “Dalla convalida della tecnologia e la qualificazione del prodotto al funzionamento affidabile, al supporto e ai servizi, le nostre attività in tutto il mondo assicurano soluzioni accessibili e innovative, a prescindere dalle esigenze e dalla posizione geografica”.

Contatto vendite

evolution@skf.com

Quello di Parigi è il salone dedicato all’industria aeronautica e spaziale più grande del mondo per numero di visitatori e superficie espositiva. La sua storia risale al 1908, quando venne creata una sezione del Salone dell’Auto di Parigi dedicata agli aerei. L’anno successivo si tenne una fiera aeronautica al Grand Palais di Parigi, alla quale parteciparono 380 espositori con un pubblico di circa 100.000 visitatori.

Contenuto correlato