Competenza ingegneristica

Pulizia …più pulita

Due ingegneri della SKF hanno ideato un metodo per la pulitura dei componenti nella produzione industriale, che prevede l’impiego di acqua piovana come agente pulente.

Related Articles

Due ingegneri della SKF hanno ideato un metodo per la pulitura dei componenti nella produzione industriale, che prevede l’impiego di acqua piovana come agente pulente.

Günter Strasser, responsabile ingegneria industriale per i cuscinetti a rulli conici dello stabilimento tedesco di Schweinfurt, e Thomas Gawronski, a capo del settore trattamento termico nell’impianto SKF di Lüchow, Germania, hanno realizzato una nuova procedura tramite immersione in acqua piovana.

Il lavaggio dei componenti lubrificati non avviene più mediante getti di acqua ad alta pressione, a uso intensivo di energia, bensì mediante un flusso di acqua per caduta da contenitori muniti di foro. Un’apposita pompa provvede al ricircolo in un circuito chiuso di circa 200 metri cubi di acqua l’ora, mentre l’olio viene rimosso continuamente mediante un separatore. Non sono necessari rabbocchi frequenti.

Per funzionare correttamente, il sistema richiede acqua molto leggera. L’estrema durezza dell’acqua locale richiedeva in passato tecniche di “addolcimento” mediante processi di osmosi a elevato impiego di energia e prodotti chimici. Questo ha portato i tecnici a pensare all’acqua piovana, che è molto leggera per natura.

L’acqua piovana rende superfluo l’impiego di sostanze chimiche e consente di effettuare il lavaggio a una temperatura inferiore, ottenendo nel contempo un controllo più stabile della temperatura per tutti i componenti.