SKF ed Ema Motor Sport: la marcia in più per i kit SKF

La notorietà personale, lo sviluppo di un brand: tutto passa attraverso i social media.

Contenuto correlato

In un mondo in cui 80 milioni di piccole e medie imprese nel 2019 hanno pubblicato pagine e post su facebook, la maggior parte dei 4,4 miliardi di persone che ogni giorno accedono a internet usa YouTube per guardare video e ascoltare musica. Non sorprende, quindi, che la divisione Aftermarket di SKF abbia pensato a quel canale di comunicazione per promuovere i video dei suoi kit di ricambio. Ma c’è modo e modo di farlo: si, perché farsi notare è più facile se il tuo prodotto è affidato a un influencer, figura che sui social media può essere paragonato al testimonial degli spot televisivi. Per parlare di componenti tecnologici destinati all’auto, in particolare, ci vuole un influencer preparato sul mondo delle quattro ruote, competenza nella quale Emanuele Sabatino, in arte Ema Motor Sport, si trova più a suo agio che un pesce nell’acqua.

 

I numeri che ne fanno una star dei social media: oltre 127.000 iscritti al canale YouTube, 340mila follower su Facebook e 75mila su Instagram, i suoi video raggiungono numeri da capogiro, con punte che superano le 600.000 visualizzazioni oltre ad essere protagonista di alcuni format dedicata all’auto su Discovery Channel.

 

Diversi sono stati i video tecnici realizzati da Ema per parlare dei kit SKF e tra questi annoveriamo il video girato nello stabilimento SKF dove Ema mostra le varie fasi che portano alla produzione di un cuscinetto di terza generazione.  Un’esperienza unica, che racconta da vicino come nascono i cuscinetti che usiamo tutti i giorni sulle nostre automobili.