Produzione

Volare senza le ali

Il fiorente mercato dei moderni simulatori di volo fa decollare un’azienda svizzera.

Articoli correlati

Fatti

Soluzione per piattaforme

I simulatori di volo SimAviatik sono caratterizzati da piattaforme mobili, in gran parte basate su componenti forniti dalla Siemens e dalla SKF. I simulatori furono progettati inizialmente con una piattaforma mobile a due assi e due azionamenti derivati dagli attuatori lineari della linea SKF Matrix. Questi furono successivamente sostituiti da azionamenti della serie Magforce. Per rendere la piattaforma più dinamica, furono aggiunti un ulteriore asse e un nuovo servocomando lineare derivato dalla linea SKF CASM. Gli azionamenti lineari furono incorporati in una colonna telescopica SKF FRE, o tubo guida, per compensare le forze collaterali agenti sulla piattaforma nella fase di movimento. La sfida principale consisteva nell’unire alla piattaforma mobile le funzionalità di sterzo, ma la SimAviatik è riuscita nell’intento unendo la conoscenza della Siemens nel campo degli organi di comando con quella della SKF nel campo degli attuatori.
Gli attuatori SKF sono studiati per offrire significativi risparmi energetici, a parità di prestazioni, degli equivalenti sistemi pneumatici, i quali di solito operano a un livello di rendimento solo del sei percento. Maggiori informazioni sono contenute nel catalogo dell’assortimento degli attuatori SKF.

Link correlati

SimAviatik

Contatto vendite

skf.schweiz@skf.com, skf.schweiz@skf.com

A Pratteln, cittadina svizzera nei pressi di Basilea, ha sede la SimAviatik AG. L’edificio è piuttosto anonimo. Nessuna vetrata, né un ampio parcheggio: per arrivarci, i visitatori devono già sapere dove andare. C’è solo una stradina che conduce a un semplice garage.

A fare da contraltare c’è un luminoso spazio interno, occupato da cabine di pilotaggio e da un gruppetto di persone indaffarate. Ogni loro movimento appare meticoloso e coordinato, quasi a ricordare che siamo nella patria dell’orologeria.

“Stiamo consegnando un Boeing 737”, dichiara il direttore generale Markus Haggeney. Ma non si riferisce all’aereo vero e proprio, bensì a uno dei suoi più moderni simulatori. Si tratta di apparecchiature destinate principalmente – ma non solo – ai centri di simulazione di volo.

“Ci sono dei veri appassionati che installerebbero uno di questi strumenti nella sauna di casa”, fa notare Haggeney con un sorriso, riferendosi a un imprenditore svizzero che ha un simulatore di volo della SimAviatik nel seminterrato di casa sua. Eccentrico? Forse, ma Haggeney è impressionato da questo tipo di clienti. “Dimostrano di avere una conoscenza incredibile. S’intendono di regole dell’aviazione, calcolo del carburante e radionavigazione”.

Con prezzi compresi tra i 40.000 e i 160.000 euro, i simulatori di volo della SimAviatik possono riprodurre, con un’approssimazione del 90 percento, l’esperienza di volo reale. La qualità è eccezionale; i tempi di consegna variano dalle otto alle sedici settimane dall’ordine, ma nessuna apparecchiatura viene consegnata prima di essere collaudata da un pilota professionista. I clienti possono anche richiedere e programmare un volo di prova prima della consegna, così da essere certi di ciò che stanno acquistando. Il processo di consegna termina con un ulteriore test eseguito presso il luogo di destinazione.

SimAviatik costruisce simulatori di volo dal 2005. “I fondatori sono un esempio di spirito pionieristico e hanno dato prova della validità della loro idea”, osserva Haggeney. Per la vendita dei primi simulatori l’azienda si era avvalsa di una rete privata, mentre ora sta compiendo altre scelte che implicano la cooperazione con la Siemens e la SKF (vedi riquadro).

Il numero di centri di simulazione – principali target della SimAviatik – è aumentato notevolmente negli ultimi anni e, globalmente, il mercato dei simulatori è diventato un mercato di massa. Nonostante una concorrenza sempre più agguerrita, la SimAviatik tiene duro giocando la carta della propria identità nazionale, a lungo associata all’idea di eccellenza. “Il cliente che desidera un simulatore di volo del Boeing 737 cerca la qualità e non guarda necessariamente il prezzo”, sottolinea Haggeney.

L’esperienza dei sensi è però il punto forte della SimAviatik: pilotare uno dei suoi simulatori consente di lasciarsi alle spalle l’ordinarietà del mondo.