Competenza ingegneristica

La nuova Drum Support Unit fa risparmiare energia

Risparmiare energia e ridurre i costi di fabbricazione sono gli obiettivi della nuova unità per il cestello delle lavatrici a carica frontale realizzata dalla SKF.

Related Articles

Sintesi

L’SKF Drum Support Unit per le lavatrici a carica frontale offre un significativo contributo alla semplificazione della fabbricazione di questo tipo di elettrodomestico, di cui nello stesso tempo migliora le prestazioni. Il corpo brevettato in polimero integra i cuscinetti e le tenute e può essere adattato a macchine di varie dimensioni. L’unità è stata studiata per consentire ai costruttori di ridurre i costi di produzione e agli utilizzatori di risparmiare energia.

Contatto vendite

Davide Martini, Davide.M.Martini@skf.com

Negli elettrodomestici, a fronte della crescita dei costi dei materiali, i costruttori sono costantemente spinti a ridurre quelli di produzione, ma nello stesso tempo devono trovare soluzioni che contribuiscano a ridurre i consumi globali di energia e le emissioni di anidride carbonica.

La più recente realizzazione che consente di migliorare prestazioni e fabbricazione delle lavatrici domestiche è la SKF Drum Support Unit, destinata ai modelli a carica frontale.

Problemi da risolvere
Nelle moderne lavatrici la vasca in plastica serve a contenere l’acqua e a reggere il cestello rotante; in essa viene incorporato, mediante stampaggio a iniezione, un mozzo in ghisa o alluminio che contiene i cuscinetti e le tenute. L’accoppiamento tra il mozzo e la vasca deve essere molto stretto e sicuro e questo implica costose operazioni di lavorazione meccanica che devono essere ridotte al minimo; la geometria del mozzo e del relativo sistema dei cuscinetti deve essere la più semplice possibile, mentre si devono evitare rotazioni del mozzo rispetto alla vasca.

Nelle macchine a carica frontale, per soddisfare tutte queste esigenze ed evitare i problemi connessi con i sopporti in metallo, la SKF ha creato un’unità mozzo interamente in polimero. Compatto, leggero e a prova di corrosione, il materiale non richiede lavorazioni preventive prima dell’assemblaggio finale, mentre il processo di iniezione è più facile e veloce. Durante quest’ultimo l’unità SKF consente una corretta integrazione dei materiali e un’eccellente accoppiamento tra la vasca e il supporto. Con questa soluzione si ottengono risparmi di peso e una struttura compatta.

La SKF Drum Support Unit integra nella sua struttura cuscinetti con tenute incorporate e lubrificati a vita, in modo da ridurre il numero delle operazioni di assemblaggio e, come già detto, evitare operazioni aggiuntive di lavorazione meccanica. Nonostante sia più leggera delle corrispondenti unità in metallo, costituisce un supporto del cestello robusto, compatto, che non comporta manutenzione. Pertanto è possibile ridurre il lavoro e i costi di fabbricazione e di assemblaggio e nello stesso tempo offrire agli utilizzatori finali risparmi in termini di energia e migliori prestazioni.

Molti particolari della SKF Drum Support Unit sono brevettati, compreso un dispositivo antirotazione che consente un appropriato accoppiamento dei cuscinetti senza riduzione del loro gioco interno. Il sistema delle tenute è stato progettato in modo da essere resistente, preciso ed efficace. Inoltre un distanziatore interno aggiunge robustezza all’unità e conferisce ai cuscinetti una concentricità e un allineamento precisi. L’alli­neamento automatico di cuscinetti e tenute offre una migliore precisione e contribuisce a ridurre il consumo di energia. Inoltre l’unità di supporto del cestello è disponibile in dimensioni e forme diverse, personalizzabili per adattarsi ai vari tipi di lavatrice.

Calore e umidità
Oltre che per tenere conto dell’ambiente caldo e umido che si ha durante il ciclo di lavaggio, la SKF Drum Support Unit è stata disegnata per resistere sia alle temperature che si hanno durante le operazioni di iniezione sia alla corrosione. Un foro di drenaggio serve a rimuovere l’acqua in eccesso e l’umidità che si sviluppa nel cestello. L’unità e il sistema di cuscinetti sono inoltre studiati per funzionare regolarmente anche durante il ciclo di centrifuga, quando si possono raggiungere i 1.500 giri/min e si verificano vibrazioni per effetto della disposizione squilibrata dei capi da lavare. L’impiego di tenute SKF a basso attrito e di cuscinetti radiali a sfere “energy-efficient” consentono un’ulteriore riduzione dell’attrito e ulteriori risparmi di energia.

L’unità SKF dotata delle particolari tenute SKF resiste in modo eccellente all’acqua e alle fibre ed è quindi la soluzione più idonea per questa applicazione. Acqua e fibre residue sono  infatti i principali fattori che influiscono negativamente sulle parti meccaniche delle lavatrici.

La SKF è impegnata attivamente da molti anni nello sviluppo delle lavatrici. L’SKF Drum Support Unit per le lavatrici a carica frontale si aggiunge alle soluzioni per quelle a carica dall’alto, ai cuscinetti e alle tenute speciali, alle crociere in ghisa e alle unità mozzo compatte, tutte soluzioni che contribuiscono ai risparmi di energia e al miglioramento delle prestazioni delle macchine. Grazie alla robustezza e affidabilità l’SKF Drum Support Unit consente inoltre una fabbricazione economica delle macchine stesse.